Si è inaugurata sabato 4 gennaio 2020 presso le sale espositive del Museo Irpino di Avellino, Una vita, mostra antologica dell’artista toscana Franca Pisani. Rappresentante di spicco del rinnovamento stilistico degli anni Settanta, la Pisani ha ricevuto riconoscimenti nelle più alte istituzioni dell’arte internazionale: dalla Biennale di Venezia agli Uffizi di Firenze fino al Centre Pompidou di Parigi nella sezione “Centre de Creation Industrielle”.

La mostra, Franca Pisani “UNA VITA”, organizzata dalla MV Eventi di Vicenza e curata da Matteo Vanzan con il coordinamento artistico di Raffaele De Felice, è un percorso di oltre 40 opere che, dalle prime ricerche concettuali degli anni Settanta giungerà fino ai giorni nostri. “In Franca Pisani”, afferma il curatore della mostra Matteo Vanzan “’l’indagine del mondo avviene attraverso pittura, scultura, installazione e qualsivoglia mezzo espressivo che le consenta di esternare la propria intima rinascita nella devozionale azione di colei che intravede nelle soffici trame della tela le solide strade della propria esistenza”. Una vita per l’Arte e Arte per un’intera vita ci mostrano un’artista dall’inesauribile creatività attraverso i suoi cicli stilistici: le Pergamene, il Bestiario, i Ritratti, i Teleri e gli Attraversamenti, sua definitiva maturità segnico-stilistica, con una ricerca espressiva che giunge fino ai nostri giorni con Seta di Lione, materiale estremamente pregiato e utilizzato per il restauro di affreschi e dipinti antichi. La seta viene plasmata e trasformata dalla Pisani in un territorio libero e dal sapore antico ospitante la cromia più pura, evoluzione naturale di un’anima che volge al colore. “Un vita”, conclude Vanzan “sarà il racconto dell’appassionante viaggio di questa incredibile artista attraverso l’Italia dei tumulti e delle distensioni con il linguaggio di un’opera d’arte universale; una vita che parla di pause e ripartenze, chiusure e aperture per giungere alla definitiva rinascita di un’artista poliedrica e completa”. Tutte le opere esposte vogliono quindi condurci attraverso impercettibili tramature e sorprendenti intuizioni per mettere nelle nostre mani l’anima sensibile e pulsante di Franca Pisani.