OTTOperOTTO
Otto fotografi otto racconti

Donatella Donatelli
Be That Woman – Mythological symbol

Museo Irpino
Palazzo della Cultura
Sezione Archeologica
9 Dicembre / 31 dicembre

Ultimo appuntamento con la rassegna fotografica OttoperOtto. Otto fotografi, otto racconti.

Sabato 9 dicembre alle ore 17.30 inaugura, presso la Sezione Archeologica del Palazzo della Cultura, Be that Woman – Mythological Symbol di Donatella Donatelli. Quattordici donne, volti sconosciuti ma che attraverso elementi simbolici incarnano dodici figure iconiche appartenenti all’immaginario contemporaneo. Oggi il sostantivo “mito” e l’aggettivo “mitico” sono utilizzati frequentemente in riferimento a una persona o personaggio divenuto un’icona nel senso sociologico del termine: portatore di un messaggio attraverso l’immagine. La mostra intende rendere omaggio alla donna che può incarnare ogni forma. Il mito femminile a cui si riferisce la mostra arriva dall’antichità e sotto una nuova veste fotografica rinnova l’idea alla base del divismo: indicare riferimenti femminili in cui, come nel mito, possano riconoscersi tutte. Con Be That Woman – Mythological Symbol Donatella Donatelli intende proporre un nuovo universo iconografico in cui la donna non sia solo legata a bellezza e maternità, ma che sia anche anche simbolo di forza, sapienza, diversità, accoglienza, multietnicità, tolleranza.

Durante la rassegna fotografica si susseguiranno altri due eventi, uno il 15 dicembre alle ore 17.30 con la presentazione del libroLa danza degli gnomi e le altre fiabe. Donatella Donatelli darà a queste dodici fiabe una trasposizione visiva, grazie alla sua manipolazione digitale traspone l’opera ai giorni nostri, passando attraverso le suggestioni retrò di Gozzano.

L’altro appuntamento sarà il 28 dicembre alle ore 17.30, con la presentazione del catalogo “Be that Woman. Mitologia contemporanea”, nel corso della quale verranno evidenziate tematiche legate al progetto dell’artista, dibattendo sulla figura della donna nella contemporaneità, nelle diverse culture e della sua evoluzione nella storia. Saranno presenti all’incontro – oltre all’artista – gli autori che hanno contribuito con i loro testi.

Per informazioni:
info@museoirpino.it
0825 790539 – 790733